resta_dolomeat

Sul Lago di Resia ghiacciato…

Data

03 Febbraio 2019

Luogo

Resia

Costo

bambini 30.00 €
adulti 45.00 €

Partecipanti

bambini
adulti
PRENOTA

7 km di paesaggio incantato, una scenografia magica, il confine di tre nazioni: Resia e il suo lago gelato.

Una passeggiata attorno al lago? Una pattinata su una pista naturale dell’Alto Adige? Toccare con mano il campanile sommerso e fare una delle foto più stregate del mondo?

Domenica 3 febbraio #DolomEat è tutto questo!

Organizziamo anche il transfer bus!

Partenza da Fossò ore 5.00 piazza San Bartolomeo – Padova ore 5.20 hotel Sheraton  e su richiesta Vicenza est ore 5.45 e Verona est alle ore 6.00 circa

Arrivo a Resia alle ore 10.00/10.30 circa.

👟 una passeggiata attorno al lago? sono circa 15 km accompagnati da una guida alpina locale.

E se non vuoi scarpinare perchè non pattinare?

Per ogni giornata #DolomEat ci sta sempre un aperitivo con assaggio di dolce tipico!

Alle ore 17.00 partenza per il ritorno.

Rientro previsto verso le ore 22.00.

COSTO BUS ACCOMPAGNATORE E GUIDA ALPINA e APERITIVO TIPICO € 45,00

il pranzo è escluso e al sacco o nei ristoranti attorno al lago

curiosità da I VIAGGI DEI ROSPI:

Lago Resia e il campanile della vecchia Curon Venosta

Arrivare qui in pieno inverno lascia senza parole. Il lago ghiacciato, neve tutt’intorno e uno splendido campanile che spunta dal bianco. Se volete essere catapultati in un libro di fiabe, fate assolutamente tappa qui per ascoltare la storia della vecchia Curon, il cui campanile in stile romanico è diventato l’emblema della Val Venosta.

Un’icona della Val Venosta: il campanile che spunta dal lago… in inverno quando è tutto ghiacciato è un incanto

Qui, nel 1950 a seguito della costruzione di una diga necessaria per la produzione di energia elettrica, venne completamente sommerso il paese di Curon Venosta, che successivamente venne ricostruito più in alto. Sul solitario campanile che svetta dalle acque del lago sono nate tantissime leggende, tra cui quella che afferma che in alcuni giorni, si senta ancora il suono delle sue campane provenire dal fondo del lago. Che ne dite di provare a mettervi in ascolto?

 

Chiedi maggiori informazioni

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 13 del DLgs. n° 196 del 30.06.2003