Ritornare alla Natura per la Natura – Post Covid

racconti

1 Maggio 2020


L’emergenza sanitaria, che ha in questi mesi sconvolto le vite di tutti noi, è senza dubbio anche la conseguenza del nostro impatto sugli ecosistemi. La difesa della Natura, infatti, è indispensabile per tutelare la salute umana. I microrganismi presenti in natura nella maggior parte dei casi sono innocui, anzi, spesso essenziali per gli ecosistemi e l’uomo. Tuttavia, alcuni di essi, come il coronavirus SARS-COV-2 all’origine del Covid-19, possono provocare impatti estremamente negativi come quelli a cui stiamo assistendo nell’attuale emergenza sanitaria che ha raggiunto la portata di una vera e propria pandemia, catastrofe non del tutto casuale. Esistono dei collegamenti invisibili, ma quanto mai logici,  fra le azioni dell’uomo e alcune malattie, che hanno un fortissimo impatto non solo sulla salute delle persone, ma anche sull’economia e sui rapporti sociali. La distruzione di habitat e di biodiversità provocata dall’uomo con i suoi stili di vita moderni, rompe gli equilibri ecologici in grado di contrastare i microrganismi responsabili di alcune malattie e crea condizioni favorevoli alla loro diffusione. In aggiunta, la realizzazione di habitat artificiali o di ambienti poveri di natura e con un’alta densità umana possono ulteriormente facilitare la diffusione di patogeni.

In questi giorni di quarantena tutti ci siamo stupiti nell’assistere al miracolo che è la Natura, che nel giro di solo un paio di mesi, si è rimpossessata di spazi a lei negati nell’ultimo mezzo secolo, per via della presenza dell’uomo. Abbiamo visto delfini nuotare nei porti, caprioli trotterellare gioiosi e giocare sulle strade, famiglie di paperelle camminare in città, rapaci tornare i padroni incontrastati dei cieli, in assenza di aeroplani. La Natura non deve essere salvata. Lei sa come a tornare maestosamente meravigliosa in poco tempo. Quello che dobbiamo fare invece, è prenderci cura di lei per salvare noi stessi. 

Abbiamo dovuto isolarci totalmente dal mondo per evitare il più possibile la diffusione del virus. Quindi dopo settimane di responsabile reclusione casalinga, tutti noi avremo bisogno di ritrovare il nostro equilibrio psicofisico, così come le attività economiche dovranno ripartire in tutta sicurezza. 

Ci sarà ora più che mai una necessità profonda di ritorno alla Natura. Di ritornare in quella che per migliaia di anni è stata la nostra vera casa, fatta di mura alberate, pavimenti terrosi e soffitti stellati. 

E’ scientificamente provato che gli ambienti naturali svolgano una funzione terapeutica data dal contatto umano con le Piante e la Natura: è riconosciuto non solo il beneficio antistress e antidepressivo ma è anche ampiamente dimostrato come alcuni agenti chimici emessi dalla flora stimolino attivamente il nostro sistema immunitario, rafforzando le performances complessive dell’organismo e incrementando le funzioni di difesa. Passeggiare nei boschi e in montagna, ci aiuterà a ripartire comprendendo quanto ci è utile la natura che ci circonda e quanto ricco e prezioso sia il patrimonio di flora, fauna e biodiversità che appena “fuori casa” abbiamo a disposizione.

In questo contesto, il territorio dell’Agordino si inserisce alla perfezione. Una terra spettacolare, caratterizzata da una Natura incontaminata, selvaggia, lussureggiante, tenace e verace. Una realtà paradisiaca che concede al viandante tutta la sua Anima senza chiedere null’altro in cambio se non di essere guardata con occhi sognanti e un po’ di rispetto. Noi di Agordino Dolomite Experience, seguendo le leggi e rispettando le linee guida che ci verranno fornite, vi porteremo, in tutta sicurezza, alla scoperta di questi luoghi magici, dove potremo insieme comprendere l’immensità del grande dono che ci è stato fatto dalla Natura: la Vita. 

Ecco che abbiamo pensato a qualcosa per rinascere dal 5 al 10 luglio 2021:

Verdi vallate incontaminate, tappeti di fiori colorati, rasserenanti cime… immobili ma vive, mute ma ricche di emozioni da donare, gorgoglianti ruscelli di acque cristalline, fresche sorgenti dissetanti, aquile reali che piroettano nei cieli blu come il mare e nuvole bianche come zucchero filato. Qua e la qualche tabià (tipica casa di legno), unici testimoni del passaggio dell’essere umano.

Questo è lo scenario dove prenderà vita l’evento dell’estate 2021 sulle Dolomiti Agordine: FIND YOUR SOUL IN THE DOLOMITES. 

Sei giorni per vivere a stretto contatto con la Natura
Sei giorni per togliersi di dosso il grigiore delle città, lo stress della quotidianità incalzante e intossicante.
Sei giorni per vivere all’aria aperta, secondo i ritmi scadenzati da Giorno e Notte, Luce e Buio, Sole e Luna.
Sei giorni per conoscere la Montagna genuina lontana dalle masse turistiche, per esplorarne la Natura, per entrare totalmente nella sua storia attraverso chi la vive e se ne prende cura da generazioni.
Sei giorni per avvicinarsi alla Cultura Dolomitica anche attraverso i suoi profumi e sapori.
Sei giorni all’insegna del trekking ma anche dello yoga, della mindfulness, del relax.
Sei giorni per sperimentare nuove pratiche di connessione con la Natura e riscoprire sé stessi, i propri limiti da superare, il proprio IO più selvatico e istintivo. Sei giorni per incontrare nuove persone e far nascere nuove Amicizie.
Sei giorni per portare con sé un bagaglio di competenze per sopravvivere alla quotidianità.
Sei giorni per portare con sé un Ricordo indelebile da custodire per Sempre. 

RIFUGIO FALIER a Rocca Pietore (BL)

INCLUSO NELLA QUOTA €625

  • 5 notti in pensione completa al Rifugio Falier
  • 2 accompagnatori in esclusiva per il gruppo dal 5 al 10 LUGLIO 2021
  • tutte le attività di forest therapy, yoga, escursionismo, meditazione ecc e materiali vari
  • assicurazione infortuni

Numero massimo di persone: 12.Adesioni in agenzia o via mail/telefono con saldo della quota entro il 15 giugno con bonifico bancario.In caso di lockdown o limitazioni le quote verranno interamente rimborsate. Ulteriori informazioni circa gli orari di ritrovo verranno forniti la settimana precedente l’evento. Alcune informazioni utili:- raggiungeremo il Rifugio a piedi ma i bagagli verranno portati direttamente dal rifugista quindi potete portare sia uno zaino sia una valigia;- le docce sono a pagamento;- non sono presenti camere doppie o singole ma camerate, prenoteremo pertanto due/tre camerate in base al numero di adesioni;- l’attività viene confermata con un numero minimo di 10 adesioni;- il pagamento avverrà solo al momento della conferma del raggiungimento del numero minimo di adesioni;- accompagnatori per tutta la durata MARGHERITA BORDIN, forest coaching, guida ambientale e accompagnatrice turistica e MAURO VATTAI, accompagnatore di media montagna delle Guide Alpine del Veneto. Per info e adesioni:Valentina 3491880402 – info@dolom-eat.it

Written by Margherita Bordin – Forest Coaching

Orari agenzia

Mercoledì
Dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Tutti gli altri giorni
Su appuntamento

Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo e-mail, acconsenti a ricevere le newsletter Dolom-eat relative agli ultime novità, agli eventi e alle promozioni di dolom-eat. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa a tutela della privacy.